Winter is coming…

…ma il Comune di Roma latita! A Roma il freddo vero non è ancora arrivato ma, mi sento di sbilanciarmi!, prima o poi arriverà e come sempre il problema maggiore sarà per i molti che vivono in situazioni di disagio, senza una casa e senza un letto caldo dove poter dormire. E come sempre, spiace dirlo, l’amministrazione comunale opererà in stato di emergenza, come se l’inverno fosse un evento improvviso e imprevedibile.

Come ogni anno, nelle grandi città si approntano dei “Piani-freddo” straordinari, con allestimenti più o meno di fortuna che aumentano i posti letto normalmente disponibili nelle strutture destinate all’accoglienza, sia da parte di strutture pubbliche che di enti e associazioni no-profit; Milano, tanto per dirne una, ha fatto partire il suo piano già da tre settimane, mentre a Roma non solo il piano non è ancora partito, ma non si hanno nemmeno notizie su quando e come questo accadrà, nonostante un confortante avviso che sta circolando in rete e nei gruppi whatsapp in questi giorni ma che purtroppo si riferisce allo scorso anno. E per quanti stanno pensando che è normale che Milano parta prima, visto che fa più freddo, basterà aggiungere che sia Napoli che Bari (tra le altre) hanno già avviato i rispettivi piani operativi.

E così, mentre non mancano sollecitazioni e appelli preoccupati al Campidoglio da parte delle associazioni e di esponenti politici (come ad esempio quello di oggi del responsabile Forum Solitudini del PD Lazio, Aurelio Mancuso, che ha pubblicato una nota in cui denuncia il grave ritardo e sollecita “Roma Capitale a fare bene e in fretta, garantendo servizi all’altezza di una Capitale”), la società civile si organizza in maniera autonoma, facendosi carico anche su questo tema dell’inerzia capitolina; è il caso della Caritas Diocesana di Roma, che il 1° dicembre ha fatto partire il suo Piano freddo diocesano “Come in cielo, così in strada”, mettendo a disposizione 70 posti letto aggiuntivi nella Cittadella della Carità e coinvolgendo anche parrocchie e istituti religiosi, oltre alla rete di volontari e operatori specializzati (se voleste dare una mano qui potete trovare tutti i dettagli e i contatti utili).

In attesa dell’avvio del Piano da parte del Campidoglio, che speriamo avvenga quanto prima, vi ricordo comunque che è sempre attivo il numero verde della Sala Operativa Sociale di Roma Capitale 800.44.00.22, in grado di allertare le unità di strada per affrontare le singole situazioni di disagio e difficoltà per le strade della città.

Condividi l'articolo
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli che potrebbero interessarti

Continuando a navigare il nostro sito, stai accettando l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi