Tag Archives: cultura

Settimana della Cultura: dal 5 al 10 marzo musei e siti archeologici gratis

Settimana della Cultura: dal 5 al 10 marzo musei e siti archeologici gratis

E’ entrato in vigore ieri, 28 febbraio, un provvedimento del ministro dei Beni Culturali che prevede una rimodulazione dei giorni di gratuità nei musei e nei siti archeologici statali, che passano da 12 a 20 l’anno: se da ottobre a marzo si proseguirà con la conservazione della prima domenica del mese, negli altri mesi i singoli direttori avranno a disposizione 8 giorni da modulare a proprio piacimento, secondo le necessità e la programmazione del singolo istituto. Resta invariato l’accesso gratuito per i minori di 18 anni, mentre i giovani dai 18 ai 25 pagheranno sempre un biglietto ridotto di 2€.

Ma la novità principale riguarda l’istituzione di una Settimana della Cultura, che prevedrà un’intera settimana di accessi gratuiti nei luoghi della cultura statali e che cambierà di anno in anno, ma sempre nel periodo primavera/estate.

Quest’anno la Settimana della Cultura sarà dal 5 al 10 marzo: a Roma sarà possibile visitare gratuitamente musei e siti come  la Galleria Borghese, il Colosseo, le Terme di Caracalla, il Palazzo Massimo alle Terme, le Crypta Balbi, le Terme di Diocleziano, il Foro Romano, il Palatino e gli scavi di Ostia Antica; poiché si prevedono (soprattutto nel week-end) lunghe file per accedere, si consiglia di prenotare la propria visita tramite il numero 060608 o l’apposito sito http://iovadoalmuseo.beniculturali.it/

Se poi volete farvi un bel regalo, concludete la Settimana della Cultura con la lezione/conferenza del prof. Andrea Giardina che abbiamo organizzato con l’Archeomitato per domenica 10 alle 10,30, dal titolo “”Schiavi a Roma” (qui l’evento Facebook dedicato).

Vogliatevi bene, regalatevi Cultura!

Più cultura meno paura

Più cultura meno paura

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi il 52° Rapporto Censis sulla situazione sociale del paese, anticipato da un comunicato stampa intitolato “Le radici sociali di un sovranismo psichico: dopo il rancore, la cattiveria”, che fotografa un paese sfiduciato, timoroso, che sente di vivere peggio dei propri genitori e senza prospettive di crescita, individuali e collettive; quello che tuttavia ha colpito i media, che si sono concentrati particolarmente su questo aspetto, è appunto il “sovranismo psichico”, che “talvolta assume i profili paranoici della caccia al capro espiatorio, quando la cattiveria ‒ dopo e oltre il rancore ‒ diventa la leva cinica di un presunto riscatto e si dispiega in una conflittualità latente, individualizzata, pulviscolare”.

Stiamo diventando più rancorosi, più incattiviti?! che il clima nel paese non sia dei migliori è sotto gli occhi di tutti, con episodi di intolleranza e rabbia sociale che alcuni politici cavalcano e alimentano, additando nemici/capri espiatori e fomentando delle tensioni ogni giorno più violente; ma, oltre che a una reale crisi economica mondiale che ha condizionato la società occidentale negli ultimi anni, a cosa è dovuto questo clima?

Senza cercare di trovare risposte semplici a questioni complesse, non ho potuto fare a meno di collegare questo rapporto ad un altro, pubblicato qualche settimana fa: il 14° Rapporto di Federculture, che come ogni anno fa il punto sul sistema dell’offerta e della produzione culturale in Italia; e se pensate che sia da radical-chic collegare le 2 cose, considerate quanto incida il livello di istruzione nelle statistiche prodotte dal Censis (alcuni elementi cruciali si possono già trovare nel comunicato stampa citato, che trovate qui).

I dati che riguardano il nostro paese, che rilevano tra l’altro una enorme differenza tra nord e sud, evidenziano in particolare una spesa in cultura da parte delle famiglie italiane ben al di sotto della media Eurozona: 6,6% sul totale dei consumi generali contro 8,5%, ma paesi come la Svezia arrivano all’11%!
A questo primo dato, che mi sembra tutt’altro che marginale in merito al rapporto Censis, si aggiungono elementi allarmanti: il 38,8% degli italiani risulta INATTIVO culturalmente (al sud si arriva a punte di 8/9 cittadini su 10); coloro che in un anno non vanno MAI al cinema e non visitano un museo o un sito archeologico sono circa il 70% degli adulti.

Ma c’è un dato che più di tutti mi sembra poter spiegare molte cose del rapporto Censis: in Italia solo 4 persone su 10 leggono almeno UN libro l’anno!

E dunque sì, penso proprio che molti aspetti preoccupanti emersi dal rapporto Censis siano profondamente legati a quelli evidenziati da Federculture: siamo un paese più rancoroso, più chiuso, più incattivito (soprattutto nei confronti del “diverso”) perché siamo un paese che si sta impoverendo a livello culturale e, spiace dirlo, non mi sembra che le forze al governo siano molto interessate ad un’inversione di tendenza.

Volete fare qualcosa di positivo per il nostro paese? A Natale regalate(VI) LIBRI, regalate(VI) cultura (un biglietto per uno spettacolo teatrale, un concerto, o magari una tessera annuale come quella del Museo di Villa Giulia o l’Appia Card): perché, come disse il poeta, se pensate che la cultura costi tanto non avete idea di quanto ci costerà l’ignoranza!

3

1

2

Immagini da www.ilsole24ore.com

Il 21 dicembre ero felicissimo

Il 21 dicembre ero felicissimo

Il 21 dicembre 2017 la sindaca Virginia Raggi e il vicesindaco (nonché assessore alla cultura) Luca Bergamo annunciavano in pompa magna una bellissima proposta: la MIC, una card annuale che avrebbe permesso ai romani di accedere liberamente ai musei civici al costo irrisorio di 5€ l’anno…

Nonostante la mia nota disistima per la sindaca dovetti ammettere che era una proposta eccellente: come annunciato nella conferenza stampa dalla primavera 2018 i romani avrebbero potuto riappropriarsi dei loro musei, tra i quali i Capitolini, l’Ara Pacis, i Mercati di Traiano e la Centrale Montemartini, godendo anche delle molte mostre che vengono allestite al loro interno.

Un provvedimento culturale di grande valore, che andava nella direzione di riscoprire i musei NON come posti da visitare una volta nella vita, ma come luoghi familiari da frequentare, vivere, scoprire un poco alla volta; oltretutto l’idea mi piacque molto perché finalmente si pensava a qualcosa in ambito culturale rivolto esclusivamente a noi romani.

Ebbene, la primavera è passata, è iniziata l’estate ma della MIC non si ha ancora alcuna notizia! non solo non è stata attivata, ma alla biglietteria dei Musei Capitolini (che ho interpellato più volte, l’ultima delle quali qualche settimana fa) dicono che non hanno ancora ricevuto alcuna disposizione in merito e che probabilmente ci vorrà ancora qualche mese.

Ma si può annunciare un provvedimento che richiede soltanto operazioni minime e semplici, sbandierarlo ai quattro venti, prendersi tutti i complimenti e dopo SEI MESI non si vede ancora nulla?!

Io mi sento molto preso in giro, e voi?!

aaa

Archeomitato si fa in 7

Archeomitato si fa in 7

Poche volte sono stato così felice e orgoglioso di scrivere un post su questo blog, perché posso informarvi di un’iniziativa che abbiamo organizzato come Archeomitato e alla quale abbiamo lavorato per mesi, nella speranza di continuare a offrirvi occasioni culturali gratuite che vi permettano di conoscere meglio il nostro territorio, la sua storia e le sue bellezze.

Questa volta lo faremo in una modalità per noi nuova: inizia questa domenica, 12 novembre, il ciclo di lezioni-conferenze denominato “La domenica dell’Archeomitato”, una serie di incontri con docenti universitari e funzionari delle soprintendenze e dei parchi archeologici di Roma dedicati alla conoscenza del ricco patrimonio storico-artistico, archeologico e monumentale del VII Municipio di Roma, con il patrocinio della Regione Lazio e del Municipio Roma VII.

Ogni mese, sempre di domenica mattina alle ore 10,30, un relatore diverso per approfondire la storia del suburbio sud-orientale di Roma, per scoprire i ritrovamenti archeologici di alcuni scavi degli ultimi anni (tra i quali quelli della Metro C) e siti poco noti o solitamente non accessibili al pubblico, come le meravigliose Catacombe della Via Latina.

Come tutti gli appuntamenti dell’Archeomitato gli incontri saranno completamente gratuiti e aperti a tutti: anche per questo spero che non solo vorrete partecipare ma ci aiuterete a raggiungere quante più persone possibili condividendo questo invito con tutti i vostri contatti, dimostrando così che anche in periferia possiamo permetterci momenti di approfondimento culturale di alto livello (per scaricare e condividere la locandina clicca qui.

Domenica iniziamo alla grande, con Lucrezia Spera, docente di Archeologia Tardo-Antica presso l’Università di Roma “Tor Vergata” e il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, che ci offrirà una nuova lettura del nostro territorio nel IV secolo e dei suoi importantissimi insediamenti imperiali, da San Giovanni alle ville imperiali di Centocelle.

Tutti e 7 gli incontri, il cui calendario trovate nella locandina in basso, si svolgeranno presso i locali del BQuadro Pub, in via Cornelio Gallo 10 (Metro A Porta Furba); per chi vorrà, a seguire, il momento culturale proseguirà in un momento conviviale, potendo pranzare insieme con i vantaggiosi e gustosi menu che lo staff del BQuadro ha pensato per noi (solo per il pranzo prenotazione obbligatoria allo 06 76 90 61 58).

Se ami Roma e le sue bellezze non puoi mancare…

P.S.
Se per caso vi siete persi cos’è l’Archeomitato, cliccate qui!

domeniche_ok

Dentro la radio… Fuori dai Fori!

Dentro la radio… Fuori dai Fori!

Mi perdonerete questo post un po’ autoreferenziale, ma se seguite questo blog e più in generale la mia attività in linea di massima dovreste essere interessati alla cultura in tutte le sue declinazioni e quindi magari vi farà piacere quanto sto per raccontarvi…

Da venerdì 21 aprile, ogni venerdì alle 16, condurrò con l’amica Laura Greco un nuovo programma radiofonico sulla web-radio “Radio Roma Futura”, che si occuperà di informare ed aiutare ad orientarsi su quello che avviene a Roma in ambito culturale: musei, mostre, laboratori per bambini, aperture straordinarie di siti archeologici ed eventi particolari selezionati per voi e raccontati dalla voce di curatori ed organizzatori.

Il nome del programma?! “Fuori dai Fori”, perché Roma non è solo il suo centro storico e perché ci piacerebbe in particolare dare voce alle tante associazioni e realtà che cercano di animare le nostre periferie e di valorizzare l’enorme patrimonio storico ed archeologico disseminato in tutti i quartieri, senza dimenticare le molte possibilità per bambini e famiglie.

Il programma si potrà seguire in diretta sul sito della radio o tramite l‘app Spreaker, e poi in podcast scaricabile dagli stessi canali: abbiamo creato una pagina Facebook dedicata, mettete “mi piace” per conoscere in anteprima gli argomenti che tratteremo e trovare tutti i riferimenti delle iniziative segnalate…

Spero che in tanti vorrete seguirci, per aiutarci a crescere e per ricevere spunti utili ad organizzare al meglio i vostri week-end alla scoperta delle meraviglie delle nostra splendida città: noi scommettiamo sulla cultura, voi scommettete su di noi!

P.S.
Un grazie speciale alla nostra “redazione”: Arianna Cacciotti, Barbara Polci, Federica Verzini, Luca Porcelli, Maura Pellegrini Rhao, Silvia Pellegrini Rhao, Valeria Ducatelli.

LOGOFUORI

Archeomitato: chi si aggrega?!

Archeomitato: chi si aggrega?!

Scrivo queste righe con una certa emozione, per il concretizzarsi di un nuovo progetto che ho in testa da un po’ e che è diventato realtà: spinto dall’entusiasmo di alcuni di voi, che mi invitavano a non mollare il lavoro fatto in questi anni per la promozione culturale del nostro territorio e a non disperdere la rete di contatti e conoscenze che abbiamo creato, con alcuni amici ho dato vita ad un comitato per la promozione del Patrimonio storico-archeologico del VII Municipio, chiamato “Archeomitato“.

Tra le finalità perseguite ci sono la sensibilizzazione della cittadinanza in merito alla tutela, alla valorizzazione e alla fruizione dei Beni Culturali, la sollecitazione delle istituzioni, la collaborazione con le scuole e l’organizzazione di iniziative ed eventi rivolti a tutti i cittadini e ai turisti per migliorare la conoscenza del patrimonio storico-archeologico del Municipio Roma VII e per facilitarne la relativa fruizione.

Stiamo già lavorando ad alcuni eventi, di cui ovviamente vi informerò a breve: nel frattempo spero che molti di voi vorranno far parte di questa nuova avventura, iscrivendosi come socio (l’iscrizione è gratuita e permette di essere informati sulla nostra attività!) e partecipando alle nostre iniziative… mi raccomando: SPARGETE LA VOCE!

P.S.
Per i più social: abbiamo creato una pagina Facebook dedicata, cliccate “mi piace” e invitate i vostri amici a fare altrettanto!

Logo dell'Archeomitato

Logo dell’Archeomitato

Finalmente anche al Quadraro una festa estiva!

Finalmente anche al Quadraro una festa estiva!

E’ iniziata venerdì 15 ed andrà avanti fino a domenica 31 presso il Parco di Monte del Grano l’iniziativa “Luglio in Musica al Quadraro“, una festa all’aperto con musica dal vivo, cibo e laboratori per bambini (e non solo!) organizzata dall’Associazione Inforidea e dal BQuadro Pub.

Ho lavorato con loro all’ideazione e alla preparazione dell’evento fin dal suo concepimento, vedendo in questa iniziativa una bella occasione per il nostro quartiere di vivere uno spazio pubblico poco valorizzato e di poter godere degli eventi culturali e gastronomici senza dover andare in centro; mi è piaciuta l’ostinazione con cui in particolare gli amici del BQuadro hanno voluto a tutti i costi animare l’estate del Quadraro, mettendo tempo e passione in un’impresa completamente autofinanziata, messa in piedi percorrendo tutto il necessario iter burocratico-amministrativo (per capirci: nessuna scorciatoia perché erano “amici”… perché noi le cose le facciamo così!).

Io credo che questa scommessa sul quartiere vada ripagata: spero che vorrete passare almeno una sera, per ascoltare della musica dal vivo, assistere alla presentazione di un libro o gustarvi una fresca birra artigianale; insomma, dimostriamo che quando qualcuno crede nella periferia la periferia apprezza… e ripaga! altrimenti poi non lamentiamoci se le cose più interessanti e piacevoli si fanno solo in centro e le periferie sono dimenticate da tutti.

Per visualizzare la locandina con l’elenco di tutte le iniziative cliccate qui; qui invece l’evento FB dedicato.

IMG_0426

Finalmente si parte!

Finalmente si parte!

Ci siamo! dopo mesi di attesa finalmente sono stati predisposti i primi 2 punti del circuito di bookcrossing del VII Municipio, all’interno delle due sedi municipali di Via Fortifiocca e di Piazza di Cinecittà.

Vi ricordate? L’iniziativa è nata da una proposta mia e del collega Aldo Benassi, votata a luglio in Commissione Cultura e a settembre in Consiglio (ve ne avevo parlato qui).

A questo punto la palla passa a tutti voi: potete donare i vostri libri (ne basta anche uno!) direttamente presso i due punti, oppure al sottoscritto, oppure contattando via mail le due responsabili dell’Ufficio Cultura; se credete nella cultura, nell’importanza della diffusione del libro, nel libero scambio di idee datevi da fare: FACCIAMO GIRARE I LIBRI!!!

Pubblicazione bookcrossing

 

Merda, merda… MERDA!!!

Merda, merda… MERDA!!!

In questo fine settimana prende il via la nuova stagione del Teatro Kopó, una piccola officina culturale che da qualche anno opera nel quartiere Tuscolano (e precisamente in Via Vestricio Spurinna 47 – per visitare il loro sito cliccate qui).

Non sapevate che nel nostro quartiere c’era un piccolo teatro indipendente?! Fino a qualche settimana fa nemmeno io, ma poi ho conosciuto Paolo e Francesca e la loro coinvolgente passione, che li porta a selezionare compagnie da tutta Italia per allestire un cartellone che va da spettacoli più leggeri a quelli di grande valore sociale e culturale.

Nell’Italia di questi anni chi decide di scommettere nella cultura è un coraggioso, ma chi lo fa nella periferia romana è un vero eroe, che merita tutto il nostro appoggio e incoraggiamento: se ci aggiungete che con soli 10 € vi godete lo spettacolo e anche un ricco aperitivo… bhè, che aspettate a scegliere il vostro spettacolo?!?!

image

 

9 x 30 = 1850!!!

9 x 30 = 1850!!!

No, il risultato non è sbagliato, ma è il bilancio del grande successo della seconda edizione della “7xVII – Settimana della Promozione Turistica del VII Municipio” che si è conclusa ieri: 9 giorni per un totale di 30 iniziative, che hanno visto il coinvolgimento e la partecipazione di più di 1.800 persone!

L’obiettivo era quello di promuovere il nostro territorio favorendo la conoscenza del vastissimo patrimonio che abbiamo e dei tanti soggetti (pubblici e privati) che quotidianamente operano e si spendono per valorizzarlo e, pur con molti aspetti sicuramente migliorabili, direi che ci siamo riusciti: durante le iniziative tanti ci hanno detto di aver scoperto luoghi di cui non conoscevano nemmeno l’esistenza, pur abitandoci a poche centinaia di metri.

Per quanto mi riguarda ora si tratta di continuare a lavorare in questa direzione, perché le bellezze del VII Municipio siano sempre di più e sempre meglio conosciute e valorizzate, incentivando la collaborazione con i molti enti pubblici coinvolti nella loro gestione e una sana partecipazione delle associazioni e dei comitati a loro interessati.

E voi che avete partecipato, che ne dite?

Negli Studi di Cinecittà, sul set della serie "Roma"

Negli Studi di Cinecittà, sul set della serie “Roma”

Un momento del concerto al Parco degli Acquedotti

Un momento del concerto al Parco degli Acquedotti

In cammino verso la Torre del Fiscale

In cammino verso la Torre del Fiscale