Category Archives: Iniziative

I ponti si costruiscono anche mangiando

I ponti si costruiscono anche mangiando

Dice un famoso proverbio che fa più rumore un cialtrone che bacia rosari ai comizi di mille persone di buona volontà che costruiscono una società migliore (sì, lo so, il proverbio non era proprio così, ma avete capito lo stesso!).

Da queste pagine vi ho spesso presentato delle belle realtà del nostro territorio, invitandovi a conoscerle e a partecipare alle loro iniziative; oggi proseguiamo su questa scia, perché sabato sera avete la possibilità di gustare una cena insolita e affascinante e al tempo stesso sostenere uno straordinario progetto che è nato e cresciuto al Quadraro, quello dell’associazione Carminella e della sua “Scuola gratuita di lingua italiana per donne straniere”.

Perché una scuola di lingua italiana declinata esclusivamente al femminile? Ce lo spiega la vicepresidente Clara Santini: “Perché ci siamo rese conto che molte donne che vivevano da anni nel quartiere, forse perché più timide o più fragili, non avevano mai intrapreso un percorso di conoscenza della cultura e della lingua italiana e, da quando erano in Italia, erano rimaste nel chiuso dei contesti familiari a scapito di una sana integrazione. Alcune di loro non avevamo addirittura mai frequentato una scuola neppure nel Paese di origine e dunque era tanto il timore e la “vergogna” di inserirsi in gruppi misti.

Lo abbiamo compreso e l’abbiamo sollecitate a mettersi in gioco! E da qui la scelta di aprire una Scuola di sole donne. La cosa evidentemente ha funzionato e molte di loro, che in questi 6 anni hanno frequentato la scuola (50 nazionalità!) hanno imparato a leggere e scrivere grazie al percorso di alfabetizzazione mentre altre hanno potuto intraprendere i corsi base o quelli più avanzati sostenendo persino l’esame per le competenze della lingua italiana presso l’Università per stranieri di Perugia con la quale siamo convenzionate.”

E come ogni anno, alla fine del corso le allieve organizzano la “Cena interculturale”, cucinando piatti tipici dei loro paesi per ringraziare le insegnanti e raccogliere un po’ di fondi per continuare a sostenere il progetto.

Credo che un’iniziativa così significativa, che rende possibile una vera integrazione per tante donne straniere e lo fa gratuitamente, meriti tutto il nostro appoggio e il nostro sostegno: io vado… chi vuole venire con me trova tutte le info utili nella locandina!

Dònáti. 4 chiacchiere sull’accoglienza

Dònáti. 4 chiacchiere sull’accoglienza

Per alcuni il 25 aprile significa partecipare a commemorazioni della Liberazione, per molti invece semplicemente trascorrere una giornata con gli amici, magari in uno dei nostri parchi; voglio mettervi a conoscenza di una meritevole iniziativa che si terrà nel pomeriggio del 25 al Galoppatoio di Villa Borghese (e quindi ben coniugabile con un rilassante pic-nic!): il Forum delle Associazioni Familiari ha organizzato dalle 15 alle 16,30 l’incontro “Dònáti. 4 chiacchiere sull’accoglienza”, un momento di “sensibilizzazione all’accoglienza di minori in difficoltà familiare, per saperne di più su affido familiare e adozione” (per maggiori info clicca qui).

Un tema importante di cui credo si parli troppo poco; ho chiesto al presidente del Forum, Gigi De Palo, di spiegarmi un po’ meglio come e perché è nata quest’iniziativa; ecco cosa ne è uscito:

Perché il Forum ha deciso di affrontare questo tema? come è nata l’iniziativa?
Il tema è sempre la famiglia, nello specifico chi non l’ha. Figli senza genitori ma anche genitori senza figli, che rimangono tali anche solo perché non sanno di poter accogliere. L’iniziativa nasce alla luce dei numeri: in Italia e all’estero sono veramente troppi i bambini e i ragazzi che devono crescere in strutture di accoglienza [circa 15.000, n.d.r.].

Mi sembra che affido e adozione siano ancora visti da molti come strade che riguardano esclusivamente (o quasi) le coppie che per vari motivi non possono avere figli: avete la stessa percezione?
In parte si. La normativa sull’affido in realtà addirittura consiglia di preferire famiglie con figli, ma accade che coppie che non riescono ad avere figli o ad adottare si rivolgano all’affido. Mentre per quanto riguarda l’adozione, negli ultimi anni (oltre a coppie sterili) si è vista un’apertura da parte anche di coppie con figli. La famiglia è accogliente nel suo dna, non solo la coppia sterile. Naturalmente è importantissimo anche che, in assoluta onestà, il desiderio di accoglienza non nasca da una mancanza. Qui è ancora più evidente quanto il donarsi ad un bambino senza famiglia (per sempre o per un po’) possa trasformarsi in fantastico dono per se stessi.

Da tanti il percorso dell’adozione è visto come lungo e complicatissimo: è ancora così?
Purtroppo sì. Il percorso è complicato. In Italia il numero di bambini adottabili è molto minore delle coppie disponibili, però purtroppo ci sono bambini che anche dichiarati adottabili rimangono nelle strutture di accoglienza perché disabili o grandicelli. Questo è un muro da abbattere: la paura di adottare un bambino che non sia piccolo e sano!

Credo che alcuni ambienti (penso soprattutto alle parrocchie, ma anche ai consultori) dovrebbero sensibilizzare e informare maggiormente su queste tematiche: sei d’accordo?
Assolutamente si, sarebbe bello che l’accoglienza adottiva e affidataria rientrassero nei percorsi formativi che le parrocchie propongono alle giovani coppie e alle famiglie in generale. Papa Francesco in questo, con l’”Amoris Laetitia”, è stato molto chiaro. Questa cosa però è stata ben capita dalla CEI che ci sostiene in questo progetto. Questo che faremo il 25 aprile è un primo passo, molto significativo.

Io ci sarò… se volete ci vediamo lì!

dònàti

Corso per baby-sitter

Corso per baby-sitter

Da questo blog vi ho spesso informato di iniziative o eventi promossi da associazioni e altre realtà del nostro territorio ed anche oggi procediamo in questa direzione: partirà a breve un corso di formazione gratuito per baby sitter, tenuto da docenti professionisti e operatori del settore, che si terrà presso la ludoteca “Il Ghirigoro“, di cui conosco bene serietà e competenza nell’ambito del mondo dell’infanzia e del supporto alle famiglie.

Ve ne scrivo perché corsi di formazione gratuiti non si trovano tutti i giorni e perché credo che molti si improvvisino baby sitter pensando che sia sufficiente il fatto che “a me i bambini piacciono tantissimo”: ecco qui invece una bella occasione per ricevere fondamenti utili di psicologia, pediatria, primo soccorso, economia domestica, ecc.

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato e chi vuole potrà, sempre gratuitamente, svolgere un breve esame di valutazione ed essere inserito nel database dell’associazione che mette in contatto famiglie e baby sitter.

Sono sicuro che conoscete qualcuno che potrebbe essere interessato: passiamo parola?!

WhatsApp Image 2018-04-09 at 12.18.35

Se siamo quel che mangiamo… mangiamo bene!

Se siamo quel che mangiamo… mangiamo bene!

Da questo blog vi ho spesso dato notizia di buone pratiche e realtà virtuose della nostra città e in particolare del VII Municipio: oggi proseguiamo in questa direzione perché voglio farvi conoscere un bel progetto nato in Francia qualche mese fa e sbarcato da poco anche da noi…

Si tratta dell'”Alveare che dice sì“, un punto di incontro tra produttori locali e persone che vogliono mangiare in modo consapevole e responsabile ossia nel rispetto della terra, degli animali e delle persone che lavorano con passione e dedizione per offrire prodotti di altissima qualità e genuinità.

Il funzionamento è molto semplice: basta registrarsi (potete farlo cliccando qui) e ogni settimana, dal sabato al mercoledì notte, si può ordinare ciò che si desidera: verdura, frutta, carne, uova, latticini, formaggi freschi e stagionati, pane, miele, marmellata, vino, birra, prodotti vegani, detersivi biodegradabili, saponi naturali, pasta di grano duro, mozzarella di bufala, biscotti, dolci, succhi di frutta, farine, olio, olive lavorate, funghi freschi, tisane e tanto altro.

Dopodiché il venerdì della stessa settimana, dalle 17 alle 18.30, ci si può recare in via Francesco Gentile 41 (presso l’associazione sportiva Prosport – zona Cinecittà Est) e ritirare i propri acquisti direttamente dalle mani dei produttori!

Il mio consiglio è di dare un’occhiata al sito e magari fare una prova: sono sicuro che rimarrete soddisfatti e scoprirete un modo nuovo di fare la spesa e mangiare in modo più sano e genuino!locandina

Roma è sempre più Retake!

Roma è sempre più Retake!

Cari amici, voglio iniziare l’anno nuovo con una nota positiva, portandovi a conoscenza di una nuova bellissima iniziativa targata RetakeRoma, il movimento che sta compiendo una rivoluzione culturale a Roma e di cui vi ho già parlato in passato (se ancora non li conoscete qui trovate il sito ufficiale).

La cosa che mi è sempre piaciuta di più dell’azione di Retake, al di là delle quotidiane operazioni di ripristino del decoro, è la costante attività di (ri)educazione e sensibilizzazione nei confronti di tutti i cittadini, a partire dai più piccoli nelle scuole: Retake punta a far comprendere a ogni cittadino che una città migliore, più pulita, bella e vivibile, NON dipende solo dall’amministrazione ma anche e soprattutto dai nostri comportamenti quotidiani.

Insomma, OGNI romano è responsabile del decoro e della bellezza di Roma, a cominciare dai commercianti, che sono continuamente sensibilizzati per porre in essere pratiche virtuose e occuparsi di un piccolo spicchio di territorio, il “proprio”, e anche consigliati e aiutati dai volontari nel corso delle migliaia di eventi messi in campo.

Proprio ai commercianti si rivolge un’iniziativa partita da pochi giorni e denominata “inRetake”: i negozianti che decideranno di aderire e si impegneranno a curare e manutenere le proprie pertinenze su strada e i propri prospetti, mantenendoli liberi da scritte vandaliche e affissioni abusive, e ovviamente a non utilizzare volantinaggio illegale o pubblicità abusive, riceverà una vetrofania distintiva da apporre in vetrina, entrando nel circuito di promozione offerto gratuitamente da Retake e godendo di un marchio virtuoso facilmente riconoscibile. I commercianti ovviamente riceveranno anche l’opportuna assistenza per una facile e poco impegnativa manutenzione della propria area! (clicca qui per ulteriori dettagli)

A me sembra una bellissima idea (non è un caso se proprio con il gruppo Retake Appio Latino-Tuscolano quando ero consigliere stavamo progettando un’iniziativa simile per i commercianti del VII Municipio, ma purtroppo la prematura fine della consigliatura bloccò tutto), che potrebbe sensibilizzare molte persone e rendere Roma più bella e più vivibile… voi che ne dite, mi aiutate a diffonderla?!

InRetake

Archeomitato si fa in 7

Archeomitato si fa in 7

Poche volte sono stato così felice e orgoglioso di scrivere un post su questo blog, perché posso informarvi di un’iniziativa che abbiamo organizzato come Archeomitato e alla quale abbiamo lavorato per mesi, nella speranza di continuare a offrirvi occasioni culturali gratuite che vi permettano di conoscere meglio il nostro territorio, la sua storia e le sue bellezze.

Questa volta lo faremo in una modalità per noi nuova: inizia questa domenica, 12 novembre, il ciclo di lezioni-conferenze denominato “La domenica dell’Archeomitato”, una serie di incontri con docenti universitari e funzionari delle soprintendenze e dei parchi archeologici di Roma dedicati alla conoscenza del ricco patrimonio storico-artistico, archeologico e monumentale del VII Municipio di Roma, con il patrocinio della Regione Lazio e del Municipio Roma VII.

Ogni mese, sempre di domenica mattina alle ore 10,30, un relatore diverso per approfondire la storia del suburbio sud-orientale di Roma, per scoprire i ritrovamenti archeologici di alcuni scavi degli ultimi anni (tra i quali quelli della Metro C) e siti poco noti o solitamente non accessibili al pubblico, come le meravigliose Catacombe della Via Latina.

Come tutti gli appuntamenti dell’Archeomitato gli incontri saranno completamente gratuiti e aperti a tutti: anche per questo spero che non solo vorrete partecipare ma ci aiuterete a raggiungere quante più persone possibili condividendo questo invito con tutti i vostri contatti, dimostrando così che anche in periferia possiamo permetterci momenti di approfondimento culturale di alto livello (per scaricare e condividere la locandina clicca qui.

Domenica iniziamo alla grande, con Lucrezia Spera, docente di Archeologia Tardo-Antica presso l’Università di Roma “Tor Vergata” e il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, che ci offrirà una nuova lettura del nostro territorio nel IV secolo e dei suoi importantissimi insediamenti imperiali, da San Giovanni alle ville imperiali di Centocelle.

Tutti e 7 gli incontri, il cui calendario trovate nella locandina in basso, si svolgeranno presso i locali del BQuadro Pub, in via Cornelio Gallo 10 (Metro A Porta Furba); per chi vorrà, a seguire, il momento culturale proseguirà in un momento conviviale, potendo pranzare insieme con i vantaggiosi e gustosi menu che lo staff del BQuadro ha pensato per noi (solo per il pranzo prenotazione obbligatoria allo 06 76 90 61 58).

Se ami Roma e le sue bellezze non puoi mancare…

P.S.
Se per caso vi siete persi cos’è l’Archeomitato, cliccate qui!

domeniche_ok

FamiglieInRete

FamiglieInRete

Da queste pagine vi ho spesso informato di iniziative partite sul nostro territorio e che mi sembravano meritevoli di particolare attenzione e oggi vorrei proseguire in questa direzione…

Nella Parrocchia di Santa Maria del Buon Consiglio parte questo venerdì una serie di incontri mensili dal titolo “Famiglie in rete”, attraverso i quali si cercherà di aiutare i genitori a supportare ed educare i propri figli ad un utilizzo di internet e dei social sano e costruttivo, contribuendo a migliorarne l’approccio delle famiglie stesse.

«Non stacca mai dal cellulare! Non so cosa fa, con chi parla? Cosa guarda? Non vede nessuno,  sta sempre attaccato al tablet, è solo? Guarda cose violente?» Se avete figli adolescenti probabilmente molte volte vi sarete posti questi interrogativi: “Famiglie in rete” vuole aiutarvi a rispondere perché “Nella rete c’è già tutta la famiglia, ed è importante che i genitori sappiano  usare Internet ed educhino i figli a farlo in modo corretto. Una famiglia deve sapersi relazionare con la vita reale e deve saperlo fare anche nella vita virtuale”.

Qui trovate la scheda informativa con tutti i dettagli: si comincia venerdì 13 ottobre alle 18,30 con un incontro dal titolo “Cambiamenti tecnologici. Gestirli o subirli?”, nel salone della parrocchia (Via Tuscolana 613, Metro Porta Furba).

fam

Una serata stellare

Una serata stellare

Stasera l’Archeomitato vi invita ad un nuovo eccezionale evento: assieme all’Associazione Tuscolana di Astronomia abbiamo organizzato “Stelle per tutti – Star Party della solidarietà”, un evento aperto a tutti ma con un’attenzione particolare a persone ipovedenti e con disabilità motorie, nella speciale cornice del Parco degli Acquedotti.

Una serata di osservazione del cielo, durante la quale esperti astrofili guideranno il pubblico presente alla scoperta dell’Universo attraverso i propri telescopi, resi appositamente fruibili per persone con disabilità motorie. Una ulteriore speciale postazione sarà predisposta con un telescopio collegato ad una telecamera CCD che proietterà su uno schermo le immagini in tempo reale di oggetti celesti visibili in quel momento.

Durante l’iniziativa saranno anche raccontati alcuni miti e leggende che ispirarono gli antichi greci e romani nell’attribuzione dei nomi alle varie costellazioni.

L’evento si colloca all’interno dell’iniziativa “Stelle per Tutti” che coinvolge varie Associazioni Astrofile presenti sul territorio nazionale, al fine di promuovere la diffusione della divulgazione scientifica attraverso l’Astronomia, materia che da sempre affascina e suscita forte interesse nel grande pubblico. Inoltre, si intende consentire l’osservazione diretta del cielo a particolari categorie di persone che normalmente sono escluse da questa opportunità a causa dell’irraggiungibilità degli Osservatori Astronomici e della complessa possibilità di osservare direttamente attraverso un telescopio.

Vi aspetto stasera a partire dalle 21 presso l’oratorio della Parrocchia di San Policarpo (Piazza Aruleno Celio Sabino, 50) : come tutti gli eventi dell’Archeomitato l’ingresso è gratuito e aperto a tutti, PASSA-PAROLA!

18199516_1021956007939052_7412870837932700024_nuscol

Dentro la radio… Fuori dai Fori!

Dentro la radio… Fuori dai Fori!

Mi perdonerete questo post un po’ autoreferenziale, ma se seguite questo blog e più in generale la mia attività in linea di massima dovreste essere interessati alla cultura in tutte le sue declinazioni e quindi magari vi farà piacere quanto sto per raccontarvi…

Da venerdì 21 aprile, ogni venerdì alle 16, condurrò con l’amica Laura Greco un nuovo programma radiofonico sulla web-radio “Radio Roma Futura”, che si occuperà di informare ed aiutare ad orientarsi su quello che avviene a Roma in ambito culturale: musei, mostre, laboratori per bambini, aperture straordinarie di siti archeologici ed eventi particolari selezionati per voi e raccontati dalla voce di curatori ed organizzatori.

Il nome del programma?! “Fuori dai Fori”, perché Roma non è solo il suo centro storico e perché ci piacerebbe in particolare dare voce alle tante associazioni e realtà che cercano di animare le nostre periferie e di valorizzare l’enorme patrimonio storico ed archeologico disseminato in tutti i quartieri, senza dimenticare le molte possibilità per bambini e famiglie.

Il programma si potrà seguire in diretta sul sito della radio o tramite l‘app Spreaker, e poi in podcast scaricabile dagli stessi canali: abbiamo creato una pagina Facebook dedicata, mettete “mi piace” per conoscere in anteprima gli argomenti che tratteremo e trovare tutti i riferimenti delle iniziative segnalate…

Spero che in tanti vorrete seguirci, per aiutarci a crescere e per ricevere spunti utili ad organizzare al meglio i vostri week-end alla scoperta delle meraviglie delle nostra splendida città: noi scommettiamo sulla cultura, voi scommettete su di noi!

P.S.
Un grazie speciale alla nostra “redazione”: Arianna Cacciotti, Barbara Polci, Federica Verzini, Luca Porcelli, Maura Pellegrini Rhao, Silvia Pellegrini Rhao, Valeria Ducatelli.

LOGOFUORI

Una torre medievale, un libro interessante, un mausoleo sconosciuto

Una torre medievale, un libro interessante, un mausoleo sconosciuto

Fossi in voi venerdì pomeriggio farei in modo di trovarmi presso il Parco di Tor Fiscale (via dell’Acquedotto Felice 120) per partecipare ad una interessante iniziativa che vi permetterà di scoprire alcuni tesori del nostro territorio:

– alle 17 la Soprintendenza Archeologica di Roma ci aprirà in via del tutto eccezionale la Torre del Fiscale, la torre medievale edificata sopra gli acquedotti romani recentemente restaurata

– alle 18 presenteremo il libro di Laura LARCAN (giornalista de “Il Messaggero”) “Roma, le scoperte mai raccontate”, che parla di 15 ritrovamenti archeologici degli ultimi anni poco conosciuti; in particolare, grazie alla presenza del funzionario della Soprintendenza per l’ex-X Municipio, Roberto Egidi, conosceremo le vicende del Mausoleo del Quadraro, una tomba sotterranea con ricchi stucchi rinvenuta pochi anni fa in via del Quadraro, che si sta ricostruendo al Museo Nazionale Romano presso le Terme di Diocleziano.
Sarà anche possibile acquistare copie del libro.

Io vi ho avvisato, fate voi…

P.S.
Fossi in voi verrei in metro (fermata Porta Furba) o in bici… ma se proprio non potete rinunciare alla macchina sappiate che all’ingresso del parco c’è un ampio parcheggio

locandina