Monthly Archives: Febbraio 2017

Travolti dalla sciatteria

Travolti dalla sciatteria

Oggi parliamo ancora di decoro (lo sapete che è una mia fissazione), ma in una misura tale che credo trascenda ogni limite di pubblica decenza e davvero non sia più tollerabile…

In questi giorni hanno provveduto a riasfaltare viale San Giovanni Bosco, in seguito ai lavori Italgas che hanno interessato ampie zone del quartiere (quindi la strada l’ha rifatta, come dovuto, Italgas… non vorrei che la sindaca si intestasse anche questo successo!): i lavori sono stati preannunciati da apposita segnaletica provvisoria, compresi gli opportuni divieti di sosta.

Alla fine ovviamente si è proceduto anche al rifacimento della segnaletica a terra, e qui ho assistito a delle scene che purtroppo a Roma sono ormai diventate ordinaria sciatteria e malcostume, alle quali forse siamo ormai talmente assuefatti da considerare normali.

1. Ieri mattina si passa a segnalare la fermata dell’autobus, ma un’auto è parcheggiata dove non dovrebbe e non si trova di meglio da fare che operare in questa condizione:

16832408_10211646078378382_2090848586976961866_n

Ovviamente il risultato non poteva che essere questo!ma mi chiedo: è tollerabile che un lavoro appena rifatto con soldi pubblici sia ultimato in questo modo?! Chi dovrebbe controllare che i lavori siano fatti a regola d’arte e imporre il rifacimento in caso contrario ?! (domanda retorica, risposta semplice: chi ci amministra)

16939159_10211652835827314_8422952084267883513_n
Ma non è finita qui: al momento di rifare le strisce pedonali si trovano altre auto parcheggiate male… sorvoliamo sul senso civico dei proprietari delle macchine, la ciliegina è costituita dal cartello con cui si segnalava che sarebbero state ultimate il giorno successivo e si chiedeva con grande garbo di evitare di parcheggiare lì: a occhio a croce non mi sembra rispettare la normativa vigente, voi che ne dite?!

IMG_3317

Ora chiudete gli occhi per un attimo: riuscite ad immaginarvi un cartello così a Parigi o a Londra?!

Io sono davvero stanco di vedere che ogni cosa a Roma viene gestita in questo modo! non ditemi che abbiamo problemi più gravi e che le priorità sono altre, perché qui abbiamo la sintesi di tutti i nostri problemi: la mancanza di senso civico di chi parcheggia dove non dovrebbe, lavori svolti senza criterio, spreco di denaro pubblico, il non rispetto di leggi e normativa… e sopra tutto un’incombente sensazione di anarchia totale, di assenza di controlli e regia.

Ognuno faccia la sua parte, per quello che può e (soprattutto) per quello che deve: non rassegnamoci a vivere in questo stato di fatto.