Monthly Archives: Novembre 2013

Sbilanciamoci

Sbilanciamoci

Ieri, in commissione prima e in consiglio poi, abbiamo approvato il Bilancio 2013 inviatoci da Roma Capitale, con alcune rimodulazioni formulate dalla nostra giunta e un’ulteriore richiesta di 380.000 € necessari per coprire le “rette per minori in istituto” e i “sussidi per adulti” (su un totale di circa 13.000.000 €).

Quello che abbiamo approvato era comunque il bilancio PREVENTIVO del 2013, quello che per legge andava approvato dal Comune entro il 31 dicembre 2012 (NO, non è un errore di battitura e non avete letto male!): negli ultimi anni la Giunta Alemanno non ha mai iniziato con un bilancio preventivo approvato, condizione senza la quale di fatto i municipi non potevano programmare la proprie spese e i propri investimenti (ove possibile), operando in condizioni ancor più complicate del solito.

Dunque quello che Roma Capitale ha formulato e il nostro municipio, con lievi modifiche, approvato è di fatto l’ultimo bilancio della Giunta Alemanno: un bilancio che vede ancora dei tagli ai municipi ma di fronte al quale la nostra maggioranza si è comportata con grande responsabilità, soprattutto perché riusciremo a coprire le spese già impegnate, con una grande attenzione al sociale e al mondo della scuola (ad esempio, saranno finalmente stanziati i sussidi per le famiglie in difficoltà, MAI erogati nel 2013!).

Sappiamo benissimo che i bisogni sono maggiori e le necessità da coprire ancora molte: a tutti piacerebbe avere maggiori risorse a disposizione per migliorare gli edifici scolastici, fornire assistenza adeguata ai bambini con disabilità, sistemare strade e marciapiedi, ma al momento purtroppo le risorse mancano e non è certo gridando come ha fatto ieri l’opposizione che la situazione migliorerà. Ci vuole un lavoro serio e responsabile, che metteremo in campo già a partire dal bilancio preventivo 2014… che speriamo di non dover approvare a novembre 2014!

100 giorni (o poco più)

100 giorni (o poco più)

Sono passati poco più di 100 giorni dal mio insediamento in Municipio e tra consigli, commissioni, riunioni, sopralluoghi e audizioni ho scoperto alcune cose, tra cui:

– è vero che alcuni dipendenti pubblici lavorano poco, ma negli uffici del Municipio ho trovato tante persone di grande professionalità e competenza, che sanno fare il proprio lavoro e sono costrette a farlo con pochi mezzi e tra molti disagi (le stampanti senza toner non sono leggende metropolitane…);

– non tutti lavorano per il bene comune e c’è chi continua a pensare solo al proprio tornaconto o ad accontentare l’amico (si lo so, è banale e lo sapevate già… ma ora posso confermarvelo “dall’interno”!);

– è molto facile stare all’opposizione! i problemi sono tanti, le risorse poche, ma molti consiglieri della minoranza giocano a strumentalizzare (e spesso a fomentare) il legittimo malcontento dei cittadini, facendo credere che noi siamo quelli insensibili che non vogliono risolvere i problemi… che magari sarebbe stato più facile risolvere, se la Giunta Alemanno si fosse degnata di approvare il bilancio entro i termini di legge, tanto per dirne una!

– in molti casi quello che i cittadini chiedono è solo di essere ascoltati, cosa che abbiamo fatto in tante sedute di commissioni, nella maggior parte delle quali i presenti ci salutavano con “grazie per averci convocato ed ascoltato, lo chiedevamo da anni”;

– il nostro Municipio è enorme e siamo più di 300.000: è impossibile per una sola persona sapere tutto, conoscere ogni situazione problematica e seguire sempre quello che accade. Ecco perché abbiamo bisogno che i cittadini ci tengano al corrente, ci segnalino, ci pungolino: perché le cose possono essere cambiate, ma dobbiamo farlo insieme! Tu, per esempio, cosa vorresti?!